Una goccia tira l'altra

13 dicembre 2010 | Docuscienza

di Elisa Mereghetti

“Ogni giorno nel mondo 24.000 persone, in prevalenza donne e bambini, muoiono per il mancato accesso all’acqua potabile. In Italia il consumo pro-capite di acqua è di 200-220 litri al giorno”.
L’acqua è la stessa in tutto il mondo ma non per tutti assume lo stesso valore. Purtroppo non tutti hanno la stessa facilità di accesso a questo bene, estremamente prezioso, che dovrebbe essere un diritto universale e non una merce. In molti paesi occidentali la facilità di accesso porta spesso a sprechi o ad una cattiva gestione di una risorsa tanto importante.
“Acqua: bene comune dell'umanità diritto di tutti”, è una campagna internazionale di educazione e sensibilizzazione per il diritto all'acqua. “Una goccia tira l’altra: percorsi di cittadinanza attiva per diventare portatori d'acqua” si pone l’obiettivo di attivare la responsabilità individuale e collettiva per la gestione di questo bene. Non dimenticando che l’acqua risparmiata nel Nord del mondo può diventare elemento di sviluppo per i paesi del Sud.

prodotto da COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti) in collaborazione cin CEVI (Contratto Mondiale sull'Acqua), con il contributo dell'Unione Europea

vai al sito del COSPE

catalogo dei materiali didattici del COSPE

Video correlati