Pantalica nel panorama della preistoria siciliana

Original version - Versione originale

02 maggio 2010 | Docuscienza

di Giovanna Bongiorno Questo audiovisivo, realizzato per iniziativa del Museo Archeologico "Paolo Orsi" di Siracusa, è finalizzato ad illustrare il sito della stazione preistorica di Pantalica ed i reperti - custoditi presso il Museo stesso - che documentano 5 secoli di un complesso di manifestazioni che vanno - appunto - sotto la denominazione di cultura di Pantalica. Questo luogo, ubicato non lontano da Siracusa, orograficamente configurato come una imprendibile fortezza naturale, fu popolato nel corso del XIII° secolo a.C., costituendo il più importante insediamento umano della Sicilia orientale sorto alla fine dell'espansione micenea nell'Isola e scomparso con l'affermarsi della colonizzazione di epoca storica, tra due momenti, cioè, nei quali, il mondo greco fungeva da volano della storia. Dell'insediamento preistorico di Pantalica, al nostro tempo, sono pervenuti solo i resti dell'Anaktoron, il Palazzo del Principe, paragonato, dall'archeologo Paolo Orsi, agli schemi edilizi micenei, mentre, in uno col solenne spettacolo della natura, 5000 tombe a grotticella artificiale, raggruppate in 5 necropoli, sovrastano le valli dei fiumi Anapo e Calcinara, rendendo, ancor oggi, in pieno, la suggestione degli antichi riti del seppellimento che si svolgevano sulle erte pareti di questi baratri montani. anno di produzione 1992
produzione: Kronos s.r.l
consulenza scientifica: Giuseppe Voza, Museo Archeologico “Paolo Orsi” Siracusa
contatti

Video correlati