Con gli occhi di un pellegrino medievale – La Via romanica delle Alpi

09 dicembre 2013 | Docuscienza

di Lucio Rosa

-
Il 12° secolo in Europa. Medioevo. Avventure, pellegrinaggi e crociate sono inestricabilmente connessi e caratterizzano la vita culturale e religiosa di quei tempi. Proprio l’appello del Papa per la prima crociata fomenta un entusiasmo enorme che colpisce e muove le masse. I pellegrini erano spinti dal desiderio di incontrare i luoghi dove Cristo era nato, vissuto, dove aveva annunciato la sua dottrina e dove era stato crocifisso. Si svilupparono così lunghi itinerari, per terra e per mare, che collegavano il nord con l’est. L’intera Europa era in viaggio verso il sepolcro di Cristo, verso Gerusalemme. Uno degli itinerari molto frequentati valicava le Alpi, percorreva la Val Venosta sul tracciato della antica Via Claudia Augusta e raggiungeva Venezia. La città lagunare con il suo dominio sui mari, esercitava un vero e proprio monopolio dei viaggi verso la Terra Santa. Lungo i percorsi medievali era sorta una concentrazione di ospizi per la sosta e il ristoro dei pellegrini. Monasteri, innumerevoli chiese e santuari invitavano alla contemplazione e alla preghiera. Intorno all’anno 1200, cioè nel periodo dell’arte romanica, la pittura murale ha conosciuto, grazie alle condizioni storico-culturali ideali, una straordinaria espansione. Nei monasteri, nelle chiese, anche le più piccole, le più modeste, nelle cappelle di villaggio assistiamo a una eccezionale fioritura delle arti figurative. Le pitture murali hanno conservato la loro ricchezza narrativa e la brillanza dei colori. Esse avevano il compito di rendere visibile l’invisibile, di rappresentare Dio e di renderlo comprensibile. Le immagini sono codici leggibili e parlavano anche a chi non sapeva né leggere né scrivere. Il significato più profondo del pellegrinaggio non era soltanto la curiosa osservazione dei luoghi del sacro. C’erano anche le indulgenze che promettevano la remissione delle proprie colpe, di ogni peccato, e, nella speranza di molti, aprivano in certo qual modo, la strada per il paradiso.

 

vai al sito della produzione

contatti

Video correlati
  • I vincitori della XXVIII Rassegna Internazionale del ...
    09 ottobre 2017
    News ed Eventi Docuscienza
  • XXVIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico.
    09 ottobre 2017
    News ed Eventi
  • Locri Epizefiri
    28 agosto 2017
    Docuscienza
  • La storia di Reggio mai raccontata. Ii ...
    22 maggio 2017
    Docuscienza
  • La storia di Reggio mai raccontata. I ...
    08 maggio 2017
    Docuscienza
  • Silvia Romani intervistata alla XVII Rassegna Internazionale ...
    05 dicembre 2016
    News ed Eventi
  • Damiano Marchi alla XXVII Rassegna Internazionale del ...
    21 novembre 2016
    Conversazioni
  • 27a Rassegna del Cinema Archeologico. Terzo classificato ...
    10 ottobre 2016
    News ed Eventi
  • 27a Rassegna del Cinema Archeologico. Secondo classificato ...
    10 ottobre 2016
    News ed Eventi
  • 27a Rassegna del Cinema Archeologico. I vincitori ...
    10 ottobre 2016
    News ed Eventi
  • 27a Rassegna del Cinema Archeologico. I vincitori ...
    10 ottobre 2016
    News ed Eventi
  • Safranbolu. Un viaggio nel tempo sulla Via ...
    01 agosto 2016
    Docuscienza