Ustica sopra e sotto il mare

24 giugno 2013 | Docuscienza

di Massimo D’Alessando   

-

Prima Riserva Marina integrale Italiana per i suoi splendidi e incontaminati fondali marini, l’isola di Ustica, la "perla nera" del Mediterraneo, è anche un ricchissimo sito di testimonianze archeologiche ad oggi in gran parte inesplorate. In una posizione strategica sulle rotte marittime commerciali che collegavano l’Impero Romano alle sue Province africane, i suoi fondali custodiscono innumerevoli testimonianze archeologiche. Dopo anni di sporadiche ricerche nel sito sommerso di Cala Santa Maria è stato approntato il primo cantiere archeologico subacqueo con lo scopo di iniziare una organica attività di indagine, studio e valorizzazione dell’enorme patrimonio archeologico sommerso. Ne seguiamo tutte le fasi di organizzazione, allestimento e scavo fino al recupero dei reperti, principalmente costituiti da anfore, scoprendo che l’archeologia subacquea non è fatta solo di rinvenimenti eccezionali e clamorosi, ma di un lungo e complesso lavoro di indagine e ricerca.

contatti

contatti 

vai al sito

Video correlati