Pagine di pietra. Pagine di pietra. I Dauni tra VII e VI sec a.C.

28 settembre 2015 | Docuscienza

di Franco Viviani

-

Puglia, l’assolata Piana Sipontina. Mare cristallino, campi di vite cotti dal sole abbagliante, frinire di cicale in una torrida estate degli anni Sessanta. Un archeologo percorre un vialetto tra i campi costeggiati da muretti a secco, il paesaggio non offre alcuna tregua d’ombra al picchiare del sole. L’uomo, sfinito dalla calura, si siede su un muretto, lo sguardo gli cade su un’insolita forma affogata tra le pietre. Un occhio tondeggiante lo osserva impassibile. L’uomo inizia a scavare. Forse quegli innocenti muretti nascondono in sé il segreto di uomini di pietra che attendono da millenni una mano che li liberi. Inizia così la storia della scoperta delle stelle daunie, arcaiche testimonianze delle antiche genti che popolarono nella protostoria questo lenzuolo dove il mare diventa terra e la terra si fa acqua. 

Video correlati