Missione Adulis 2014 – Prima parte

26 maggio 2014 | News ed Eventi Docuscienza

Nel primo  contributo alla quarta Missione archeologica ad Adulis 2014  in Eritrea, condotta dai fratelli Alfredo e Angelo Castiglioni, che la nostra web tv segue in esclusiva , vengono evidenziati i problemi nati dalla ricerca di una nuova area di scavo, localizzata tramite foto  satellitari ad alta definizione e al ritrovamento dei cumuli di risulta lasciati  da Roberto Paribeni, l’archeologo italiano che operò in questa area all’inizio del ‘900.  Gli scavi della missione 2014  hanno portato alla luce  il perimetro di un grande  monumento  sotto il quale inizia ad affiorare un basamento massiccio e imponente.  Un lavoro che  ha tenuto occupata l’équipe degli  archeologi italiani ed eritrei e che, certamente,  proseguirà anche nel prossimo 2015. Un altro monumento importante che si aggiunge a  quello messo in luce negli scavi degli anni precedenti e che arricchirà il futuro parco archeologico di Adulis.

 La ricerca archeologica ad  Adulis, Eritrea, iniziata nel 2011  è nata da un  progetto del Ce.R.D.O.   (Centro ricerche sul deserto orientale)  di Alfredo e Angelo Castiglioni, voluta dal Presidente dell’Eritrea Isaias Afewerki,  missione scientifica a cura della Fondazione  Museo civico di Rovereto, del  Museo di Massawa , dell’ Universita Cattolica di Milano,  dell’Università l’ Orientale di Napoli e del Politecnico di  Milano e con la  collaborazione di Archeologia Viva, Giunti editore,   e  la sponsorizzazione del  Governo eritreo, del Gruppo Piccini e del Ce.R.DO.

vai alla presentazione della Missione

Video correlati