Licia Vlad Borelli sul Corpus dei Pinakes di Locri Epizefiri

08 marzo 2010 | News ed Eventi

 

Su Archeologia Viva tv, Licia Vlad Borrelli, già Ispettore Centrale per l'Archeologia del Ministero dei Beni Culturali, presenta la pubblicazione del Corpus dei Pinakes di Locri Epizefiri (oltre 5000 frammenti).

Una delle più grandi scoperte dell'archeologia italiana da parte dell'archeologo roveretano Paolo Orsi: i Pinakes di Locri Epizefiri, tavolette votive in terracotta riportate alla luce nel 1908 presso l’edicola tesauraria della Mannella a Locri, polis italiota che si distinse per una sua intensa sacralità e una vigile custodia di antichissime tradizioni mitiche e storiche. Solo oggi la Società Magna Grecia ne propone il grande corpus analitico, un contributo scientifico davvero eccezionale.

Benché l’importanza di questi piccoli rilievi fosse riconosciuta e sottolineata in ogni sintesi sulla cultura religiosa ed artistica della Magna Grecia, la conoscenza analitica degli esemplari superstiti (quasi tutti nei musei archeologici di Reggio Calabria e di Locri) era rimasta finora parziale e asistematica.

vai ai sito dei Pinakes

 

Video correlati